Chiesa SAN COSTANTINO

...

In piacevole stile liberty; eretta per volontà degli emigrati e dei reduci dalla prima guerra mondiale e consacrata nel 1923. Il Santo, venerato insieme alla madre Elena e a papa Silvestro I, viene festeggiato il 6-7 luglio e 31/8-01/09. In questi giorni si svolge la tradizionale Ardia (una carica di cavalli ispirata da un potente ardore religioso contro un nemico invisibile che rievoca la battaglia vinta da Costantino nel 312 d.C. a Ponte Milvio contro le truppe di Massenzio) che richiama un grande afflusso di pellegrini. La chiesa è divisa in 3 navate e 4 campate più il presbiterio. Originariamente le due navate laterali erano limitate alla prima campata, successivamente furono aggiunte le due cappelle, e i contrafforti in corrispondenza degli archi diaframma. La navata centrale è voltata a botte, le navate laterali con volte a vela. All’interno del santuario sono collocati numerosi ex voto e foto dell’ardia e delle cerimonie religiose; altresì, si trova una grande statua di San Cristoforo festeggiato la prima domenica di agosto con chiassosa processione di veicoli di tutti i generi lungo le vie del paese, terminante con la benedizione degli stessi.

Mappa